Modello 231

Con l’entrata in vigore del D.Lgs. 231/2001 e sue modificazioni e integrazioni è stato introdotto uno specifico regime di responsabilità a carico degli Enti in relazione a taluni reati commessi nel loro interesse o vantaggio. 


Fondazione Leonardo - Civiltà delle Macchine ha adottato misure idonee ad evitare, secondo le previsioni della stessa normativa, l’insorgere di tale responsabilità istituendo specifici protocolli volti alla prevenzione delle fattispecie di “reato-presupposto” e potenzialmente realizzabili da parte di amministratori, componenti del Collegio dei Revisori, dipendenti e collaboratori con cui la Fondazione intrattiene rapporti contrattuali (a qualsiasi titolo, anche occasionali e/o soltanto temporanei) ovvero altri rapporti onerosi o gratuiti di qualsiasi natura (i “Destinatari”).

 

Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo di Fondazione Leonardo - Civiltà delle Macchine è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 10 dicembre 2020.  

Codice Etico

Fondazione Leonardo - Civiltà delle Macchine ha ritenuto opportuno e necessario adottare il Codice Etico del Socio Fondatore Leonardo S.p.a. per esplicitare i valori a cui devono adeguarsi tutti coloro che intrattengono rapporti di qualsiasi natura con la Fondazione, accettando ruoli, responsabilità, assetti e regole. Il Codice Etico è anche finalizzato a prevenire ogni situazione di conflitto di interessi. 

La conoscenza e l’osservanza del Codice Etico da parte di tutti coloro che intrattengono rapporti di qualsiasi natura con Fondazione Leonardo - Civiltà delle Macchine sono condizioni primarie per la trasparenza e la reputazione della Fondazione che si impegna, pertanto, alla diffusione del Codice Etico esigendo la conoscenza e il rispetto delle sue regole.

Codice Anticorruzione

Il Codice Anticorruzione del Gruppo Leonardo rappresenta un sistema organico e coerente di regole ispirate a principi di integrità e trasparenza, volto a contrastare i rischi di pratiche illecite nella conduzione degli affari e delle attività del Gruppo. Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella riunione del 21 aprile 2015, è stato aggiornato in data 8 maggio 2019 e da ultimo in data 26 settembre 2019.

Il Codice completa il potenziamento dei presidi di controllo interno voluto dal Consiglio di Amministrazione di Leonardo, in conformità alle normative di riferimento e in linea con le più elevate best practice internazionali di settore, e le iniziative prese nel campo dell'anticorruzione.

Linee di indirizzo sulla Gestione delle segnalazioni

Il Gruppo Leonardo incoraggia chiunque venga a conoscenza di fatti o comportamenti contrari a codici e protocolli interni, leggi o regolamenti, a fare una segnalazione nella massima riservatezza. 

Le segnalazioni possono riguardare dipendenti del Gruppo Leonardo, membri degli organi societari o soggetti terzi (ad esempio, fornitori, consulenti, collaboratori, clienti ed intermediari.). 

A titolo esemplificativo ma non esaustivo, tra le possibili fattispecie oggetto di segnalazione rientrano:

  • • atti di corruzione, presunti ed effettivi, posti in essere direttamente, per il tramite, o su sollecitazione di soggetti terzi (ad esempio fornitori, consulenti, collaboratori, clienti ed intermediari);
  • • conflitti di interesse e altre violazioni del Codice Etico
  • • presunti illeciti, tra quelli previsti dal Modello 231/2001, da parte di esponenti aziendali nell’interesse o a vantaggio della Società;
  • • attività illecite e/o fraudolente in danno della clientela o del patrimonio aziendale in generale;
  • • violazioni relative alla tutela dei lavoratori.

Affinché una segnalazione possa essere efficace e adeguatamente analizzata dalle strutture competenti, è necessario indicare elementi di fatto precisi e concordanti e fornire, ove disponibili, evidenze documentali di supporto. 

A garanzia della riservatezza dell’identità del segnalante, è possibile effettuare una segnalazione tramite uno dei seguenti canali:

  • Portale web https://whistleblowing.leonardocompany.com (si suggerisce di aprire il link tramite il browser Google Chrome o Microsoft Edge)
  • Email: OdVFondazione@leonardocompany.com
  • Posta: Organismo di Vigilanza della Fondazione Leonardo Civiltà delle Macchine, Via del Plebiscito n.102, 00186, Roma, Italia

Il Gruppo Leonardo garantisce protezione da qualsiasi atto di ritorsione, discriminazione o penalizzazione, nei confronti del segnalante per motivi collegati, direttamente o indirettamente, alla segnalazione.

Al fine di tutelare la dignità, l’onore e la reputazione di ognuno, il Gruppo Leonardo si impegna ad offrire massima protezione dalle segnalazioni diffamatorie.

Il Gruppo Leonardo ha implementato un Portale Web dedicato alla gestione delle segnalazioni, introducendo un sistema di comunicazione a due vie con il segnalante, tutelandone la riservatezza dell’identità o l’anonimato. Tale piattaforma consente un miglior supporto gestionale nelle fasi di ricezione, monitoraggio e archiviazione delle segnalazioni ricevute e consente alle strutture interne preposte di richiedere al segnalante, anche anonimo, eventuali chiarimenti o ulteriori informazioni utili alla comprensione e all’analisi del caso, nel corso della fase istruttoria e di esecuzione delle verifiche. Il portale prevede inoltre la possibilità di fornire al segnalante un riscontro sullo status dell’indagine interna.

Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare le Linee di indirizzo sulla Gestione delle segnalazioni.