Linee Guida per l’attuazione del fascicolo sanitario elettronico

di Claudia Figliolia

12 settembre 2022

In data 11 luglio 2022 sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale le “Linee Guida per l’attuazione del Fascicolo Sanitario Elettronico” (FSE), di cui all’art. 12, comma 15-bis, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221.
Viene così inaugurato l’utilizzo degli investimenti previsti dal PNRR nella prospettiva di far diventare il FSE «(i) il punto unico ed esclusivo di accesso per il cittadini ai servizi del SSN, (ii) ecosistema di servizi basati sui dati per i professionisti sanitari per la diagnosi e cura dei propri assistiti e per (iii) una assistenza sempre più personalizzata sul paziente, (iv) strumento per le strutture ed istituzioni sanitarie che potranno utilizzare le informazioni cliniche del fascicolo per effettuare analisi di dati clinici e migliorare la erogazione di servizi sanitari»
Quattro le principali «direttrici di azione» previste dal documento: a) omogeneità ed uniformità dei servizi di sanità digitale; b) rafforzamento dell’architettura del FSE al fine di garantirne l’interoperabilità; c) uniformità dei contenuti in termini di dati e codifiche; d) potenziamento della governance nell’attuazione del FSE.
Entro 3 mesi dalla pubblicazione delle Linee Guida le Regioni e le Province Autonome dovranno presentare i piani di adeguamento per aggiornare i propri sistemi e ricevere le risorse finanziarie necessarie per eseguirli.