Nuovo rapporto della Camera dei Lord sulla crescita delle nuove tecnologie nel sistema giudiziario

di Giulia Olivato

10 maggio 2022

Il 30 marzo 2022 la Commissione Giustizia e Affari Interni della Camera dei Lord ha pubblicato un rapporto (Technology rules? The advent of new technologies in the justice system) sulla crescita delle nuove tecnologie nel sistema giudiziario in Inghilterra e Galles.
Il rapporto prende le mosse da una presa di coscienza del rapido incremento nell’uso di nuove tecnologie in assenza di un chiaro quadro regolamentare, nonostante le possibili implicazioni per i diritti umani e le libertà civili di una persona. Infatti, l’implementazione non regolata e non coordinata di queste nuove tecnologie (tra le quali il rapporto menziona il riconoscimento facciale e il predictive policing) viene rappresentata come un “nuovo Far West”: gli enti pubblici non hanno la capacità di effettuare valutazioni tecniche sulle stesse (non fornendo le linee guida sugli appalti indicazioni sul punto) e possono essere influenzati da pratiche commerciali opache e da claim non supportati dall’evidenza scientifica.
La Commissione, pur riconoscendo gli innumerevoli benefici apportati dagli strumenti di Intelligenza Artificiale, ha quindi espresso diverse raccomandazioni, particolarmente in tema di governance e trasparenza. Ad esempio, è stata suggerita l’istituzione di un registro obbligatorio degli algoritmi utilizzati dalla polizia e dal sistema giudiziario e l’applicazione su vasta scala dell’Algorithmic Transparency Standard, oltre all'istituzione di un organismo nazionale che stabilisca rigorosi standard scientifici di qualità. Ulteriori raccomandazioni in materia di trasparenza includono la divulgazione di informazioni relative all’implementazione delle nuove tecnologie e all’esistenza di ‘incidenti’ nell’utilizzo delle stesse.
Il rapporto inoltre suggerisce misure per assicurare un’adeguata supervisione dei sistemi di Intelligenza Artificiale, tra cui la formazione obbligatoria degli operatori che ne facciano uso (con particolare riferimento alle forze di polizia che impieghino sistemi di riconoscimento facciale).
Ulteriori informazioni, oltre ai commenti inviati in occasione della consultazione, sono disponibili al link https://committees.parliament.uk/work/1272/new-technologies-and-the-application-of-the-law/publications/.