Erwyn e la pulce fotonica

Fumetto di divulgazione scientifica nato dalla collaborazione di Martoz, fumettista, illustratore e street artist e Matteo Rosati, laureatosi con il premio Nobel per la Fisica 2021 Giorgio Parisi e poi dottoratosi alla Scuola Normale Superiore di Pisa, già Marie Skłodowska-Curie Fellow presso l’Università Autonoma di Barcellona e attualmente Einstein Fellow presso la Technische Universität di Berlino.
Una piccola pulce fotonica e una terrestre di nome Erwyn sono le protagoniste del racconto tra stazioni spaziali, computer quantistici e gare di rally.

Hot Topic

I Conferenza nazionale Agricoltura di Precisione e 4.0. Per una produzione competitiva e sostenibile

Techagriculture Meeting, Italia e Israele puntano su ricerca e innovazione in agricoltura

Di Giovanni Vasso

"Progetto Paese", l'iniziativa di Fondazione Leonardo-CdM al suo terzo incontro con la Polizia di Stato

L’iniziativa nasce su idea di Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine insieme con Leonardo, Cassa Depositi e Prestiti, Enel, Eni, Ferrovie dello Stato e Poste Italiane

I più letti

La cybersecurity non è tecnocentrica

Di Paola Giannetakis

"Companies spend millions of dollars on firewalls, encryption and secure access devices, and it's money wasted; none of these measures address the weakest link in the security chain." Mitnick, 2017

News e attività

Civiltà delle Macchine

Giugno 2022

Giugno 2022

Questo numero di Civiltà delle Macchine affronta il tema dell’energia. Come sono composti i consumi globali, che relazione hanno con la ricchezza, chi sono i grandi giocatori sul terreno, e in che modo la guerra cambierà il corso della transizione energetica. Un punto poi sulla situazione italiana ripercorrendo la storia energetica del paese, poco frequentata dalla storiografia, fino alle scelte compiute negli ultimi mesi, con il ritorno del dibattito sul nucleare. Tra gli autori di questo secondo numero del 2022 Paolo Di Paolo, Carlo Stagnaro, Alberto Clò, Ferruccio de Bortoli, Regina Krieger, Barbara Curli, Laura Cozzi, Michael C. Lynch, Fereidoon Sioshansi, Manuel Orazi, Barbara Frandino.

In questo numero

Toccare terra

di Paolo Di Paolo

In un romanzo ambientato nel 2003 e pubblicato poco dopo – “Sabato” di Ian McEwan – la posta in gioco è una certezza. La certezza (occidentale, da middle e upper class) di poter vivere sempre così. Così come abbiamo sempre vissuto, come siamo stati abituati a vivere. Il «caldo abbraccio» della modernità: l’elettricità, il gas, l’acqua potabile, i liquidi di scolo portati via, il caffè sul tavolo, i tramezzini tonno e cetrioli, un mondo a misura dei propri bisogni specifici.

I giganti internazionali. Una mappa dei players in Europa, America e Asia

di Gionata Picchio

In un mondo dominato dalle fonti fossili, a tenere il centro della scena nell’energia sono ancora le grandi major e le compagnie di Stato dei paesi produttori di idrocarburi. Il loro regno, però, è da tempo sotto la pressione di fattori come l’emergenza climatica e le tensioni geopolitiche, che progressivamente modificano la mappa del settore: cambiando volto alle grandi utility, facendo emergere nuovi operatori e spostando il baricentro anche geografico del business, soprattutto verso l’Asia.

Gazprom, Rosneft e gli altri nell’era di Putin

di Carlo Frappi

Difficile sopravvalutare il peso che l’ampia disponibilità di idrocarburi ha rivestito, nel corso dell’ultimo ventennio, per il prepotente ritorno sullo scenario internazionale della Federazione Russa. Di una Russia putiniana che – coerentemente con la logica che guida l’azione di un Petrostato – ha fondato sullo sfruttamento del comparto energetico una significativa porzione della propria legittimità interna e internazionale.

Laboratorio sulla transizione digitale

Il Laboratorio sulla transizione digitale si presenta quale spazio di studio, approfondimento e ricerca sui temi dell’intelligenza artificiale e della digitalizzazione nel contesto nazionale, europeo e globale.

Musei e Archivi

l Sistema Museale Integrato si presenta quale realtà unica in Italia comprendente musei, archivi storici e altre realtà espositive proprietà di Leonardo, con l’obiettivo di valorizzare e comunicare la memoria storica e tecnologica del Gruppo.
Con il patrimonio industriale che custodiscono, i Musei e gli Archivi vogliono essere un punto di riferimento culturale per rafforzare l’identità di Gruppo e promuoverla come valore all’esterno.

Il Sistema Museale intende diffondere quell’evoluzione tecnologica che è parte del presente e soprattutto del nostro futuro. Promossi da volontari e seniores, per rivolgersi in particolar modo ai giovani, i musei e gli archivi sono strumenti per la permanenza di una storia nella società, conservandone e tramandandone i valori. Come ponti immaginari da attraversare, qui si racconta quel progresso di cui, ancora oggi, Leonardo è protagonista

Museo Agusta
Museo Breda Meccanica Bresciana
Museo delle Officine Galileo
Museo del Radar
Museo dell'Industria Aeronautica Leonardo
Centro di documentazione Archivio Storico OTO Melara
Museo di Telespazio
Museo WASS
Social Hub